[googlemaps https://www.google.com/maps/embed?pb=!1m18!1m12!1m3!1d2799.638651492865!2d10.989411914972928!3d45.4367850432943!2m3!1f0!2f0!3f0!3m2!1i1024!2i768!4f13.1!3m3!1m2!1s0x477f5f443ff71301%3A0x6aa5413e56c17aa5!2sPiazza+Cittadella%2C+1%2C+37122+Verona+VR!5e0!3m2!1sit!2sit!4v1490864675366&w=600&h=450]
Home / comunicato / Comunicato stampa – 27nov17: FATTORE FAMIGLIA: Il Sindaco impegni subito gli otto milioni di euro del progetto traforo, prima che siano divorati dagli assessorati.

Comunicato stampa – 27nov17: FATTORE FAMIGLIA: Il Sindaco impegni subito gli otto milioni di euro del progetto traforo, prima che siano divorati dagli assessorati.

FATTORE FAMIGLIA: Il Sindaco impegni subito gli otto milioni di euro del progetto traforo, prima che siano divorati dagli assessorati.

Il Popolo della Famiglia è stata la prima compagine politica a parlare esplicitamente di Fattore Famiglia nel proprio programma elettorale già dall’autunno del 2016, mentre nel programma del futuro Sindaco non ve n’era cenno.

“Per tale ragione Saremo felici di essere smentiti– ha affermato Filippo Grigolini, coordinatore Regionale del Popolo della Famiglia, alla presenza di Mario Adinolfi, presidente nazionale del movimento chiudeva sabato mattina – in conferenza stampa per la presentazione dei nuovi circoli aperti sul territorio provinciale –  rispetto alle considerazioni sulle proposte emerse nel convegno organizzato dal Centro Culturale L’Officina e patrocinato dal comune di Verona. Pensare di destinare meno dello 0,5% del bilancio comunale annuale per la riduzione del carico fiscale sulla famiglia e, per di più, attraverso un’entrata incerta come la vendita dei biglietti omaggio tradizionalmente destinati ad assessori e consiglieri comunali, é una lotteria pericolosa e come tale non offre certezze”.

“Nel mese di agosto” ha proseguito Grigolini, “per dare una cifra, Sindaco e vicesindaco avevano promesso 235.000,00 euro all’anno da questa operazione, ma che, poi, a novembre, si sono rivelati essere poco più di 90.000 euro,  ossia quasi un terzo. Cifre facilmente prevedibili considerando anche il fatto che, numeri alla mano, gli eventi mostrano un lungo e constante declino di presenze nel nostro amato anfiteatro, di fatto quasi mai tutto esaurito”.

“Diamo quindi due suggerimenti concreti” ha concluso Grigolini “il sindaco si impegni ad investire parte di quegli 8.000.000,00 di euro, derivanti dal seppellimento del progetto traforo, proprio sul Fattore Famiglia, non appena saranno disponibili e svincolati: il Fattore Famiglia é progettato come un intervento strutturale e di risorse strutturali ha necessità. Verona gliene sarà grata. Il Sindaco, infine, vincoli questi benefici, almeno simbolicamente, se di più non gli é concesso, alla Famiglia Naturale, quella costituita dalle coppie eterosessuali, ossia da un uomo e una donna, nel rispetto dell’articolo 29 della Costituzione”.

“Sul Fattore Famiglia Comunale – ha proseguito Antonio Zerman, consigliere capogruppo della seconda  circoscrizione – non critichiamo assolutamente l’iniziativa, anzi, come detto durante la conferenza stampa (visibile sul sito del www.pdfverona.it nda) abbiamo sottolineato l’importanza dello strumento e soprattutto la presenza di tecnici qualificati che, negli anni, l’hanno costruito e sperimentato con esiti positivi. Ciò su cui noi poniamo l’attenzione, e da cui quel “felici di essere smentiti in futuro”, sono le risorse che l’amministrazione comunale sembra, in realtà, non sapere bene dove reperire”.

É la politica del Popolo della Famiglia che, come nel caso del “Tocatì” nella rassegna sui “libri viventi”, vuole essere sentinella e stimolo verso l’amministrazione. Per il bene di Verona e di tutti i suoi figli.

 

Filippo Grigolini – coordinatore provinciale e regionale Popolo della Famiglia

Antonio Zerman – segretario provinciale Popolo della Famiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top